Prenota il tuo tavolo Tel. 0422 776009MAKE RESERVATION NOW

Ristorante

Ristorante

 


 

Pranzo di Natale 2019

Menù

Misticanza con gallina disossata alle verdure e salsa tartara

Torta salata con pancetta, cipolle e patate, e fonduta al formaggio

——

Gnocco di polenta gratinato, farcito di gorgonzola e radicchio, con salsa di spinaci e noci

Crema di zucca, lenticchie e porro con crostini

                                                            ——                                                           

Involtino di manzo farcito di verdure e ricotta, cotto a vapore, con verdure bollite

Cappone disossato e farcito con prugne e castagne, con salsa al marsala e purè di patate e lenticchie

—–

Mousse ai cioccolati con salsa al lampone,

gelato alla vaniglia e frutta secca 

Acqua, vino bianco e rosso abbinati, caffè

€ 45,00

   

storia_clip_image002_0006     Sala Camino: Nata per volontà di Leone Agnoletti nei primi anni 50’, in seguito alla trasformazione dell’osteria in ristorante, per rispondere ad una clientela sempre più esigente. Caratterizzata da uno stile più “internazionale “ con un controsoffitto a cassettoni in gesso, una boiserie in legno e il camino in pietra arenaria2013-10-19 11.32.28

2013-10-19 11.33.09

2013-10-19 11.32.46

IMG_6241

fiori


Saletta sopra – tinello: La sala da pranzo più antica, si accede al piano superiore dalle scale di legno poste in prossimità della cucina . Caratterizzata dalla presenza di travi a vista, pavimento in legno di castagno locale, giro panca in noce . ( si dice che il legno di noce utilizzato venga dagli alberi posti a far ombra e mantenere il fresco alla storica ghiacciaia della famiglia).

20140511_111034

20140511_111304


 

Sala del ” Dì di festa” In seguito alla dismissione dell’azienda vinicola di famiglia, per volontà di Pietro Agnoletti la zona dedicata alla vinificazione e invecchiamento del vino viene trasformata in sala da pranzo, utilizzata soprattutto come ricovero dei clienti durante i temporali estivi in giardino. Caratterizzata dalla divìsione dei due spazi con quattro archi in pietra e mattoni locali, dal soffitto a travi e un’ampia finestra con vista sul giardino.

2013-08-31 12.42.03

2013-10-12 16.15.18

2013-10-12 16.16.01

Ricordiamo ai gentili clienti che è sempre gradita la prenotazione.

Giorni di riposo del ristorante: MARTEDI’ & MERCOLEDI’!

Vi ricordiamo che nel rispetto di tutti sono ammessi nelle nostre sale da pranzo interne solo animali di piccola taglia all’interno di trasportino o borsetta .Grazie!

Domenica sera aperto per cerimonie e nei mesi estivi.


 La Corte Sud:

Con l’ampliamento del parcheggio interno , ne consegue la rivalutazione dello spazio a sud del ristorante e la creazione di una nuova corte esterna. Ambientazione dedicata ad aperitivi, incontri e pranzi.

desia_agnoletti_08


Vecchia cucina: Probabilmente la zona più “vissuta “ della vecchia osteria. Dove ora si trova la cucina , in passato c’era l’osteria, che dava direttamente in piazza (fino agli anni 50, la piazza del paese era l’attuale piazza Agnoletti ), affianco il camino detto anche “larin”che fungeva sia da cucina che da riscaldamento. Innumerevoli sono i racconti, le dicerie legate al camino, alle notti d’inverno, ai racconti d’osteria come ricorda spesso nel suo diario Mons.Agnoletti durante l’ottocento, alle vicende della guerra e ai piatti di cacciagione. Nel diario di Carlo Agnoletti , si legge questa annotazione, relativa al 28 febbraio 1865: “All’osteria di Agnoletti stasera come domenica scorsa fu gran festa da ballo e con disordini Dio sa quanti” (AGNOLETTI, Diario, p. 16 e Ibidem, p. 39). “ Risotti e polenta (d’ estate solo la bianca, perché la gialla “sente la nuova” e non tiene bene la cottura) escono trionfalmente dall’ antica cucina a legna con al centro l’ enorme camino e torno torno, addossate alle pareti, le panche sulle quali, nelle fredde sere d’ inverno, i clienti più affezionati siedono per sorbire al calduccio il vin brulè”.

IMG_6135

IMG_6140